30 set 2008

30 settembre 2008: rivalutazione partecipazioni e richiesta di rimborso

I contribuenti interessati entro il 31 ottobre 2008, come previsto dal d.l. n. 97 del 3 giugno 2008, possono rideterminare il valore dei terreni e delle partecipazioni posseduti al 1° gennaio 2008,
Il termine per il versamento dell'imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni posseduti al 1° luglio 2003 scadeva il 30 settembre 2004. I contribuenti potranno chiedere il rimborso di tali presentando entro oggi l'istanza di rimborso.


29 set 2008

Opzione affrancamento in dichiarazione

La Risoluzione n. 362/E del 29 settembre 2008 chiarisce che affrancamento del saldo attivo di rivalutazione si perfeziona nel momento in cui il contribuente indica in dichiarazione dei redditi la volontà di avvalersene. Non è il versamento della prima rata dell'imposta sostitutiva a segnare l'esercizio dell'opzione, né contribuiscono a inficiarlo eventuali omissioni o ritardi nel pagamento delle somme. Gli importi non versati vengono iscritti a ruolo. Resta comunque possibile utilizzare il ravvedimento operoso.

27 set 2008

Unico 2008: scadenziario

Entro martedì prossimo i contribuenti devono inviare le dichiarazioni dei redditi.
I contribuenti che non presenteranno il modello Unico entro martedì 30 settembre avranno tempo fino al 29 dicembre per sanare la posizione.
Infatti entro 90 giorni la sanzione minima di 258 euro si riduce a un ottavo sempre che la violazione non sia stata già contestata e siano iniziate le verifiche o le ispezioni o le altre attività amministrative di accertamento.

Operazioni straordinarie: Opzione per l'imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e dell'Irap

L’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 57/e del 25 settembre 2008 ha fornito chiarimenti sul regime opzionale di imposizione sostitutiva delle imposte sui redditi e dell’Irap previsto in relazione alle operazioni di conferimento d’azienda, di fusione e di scissione.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Centrale rischi - Banca di Italia

Dal 1° gennaio 2009 tutti i fidi bancari confluiranno nella centrale rischi della Banca d'Italia.
Il controllo di tutte le esposizioni bancarie sarà quindi accentrato.

Si consiglia quindi di riverificare le proprie esposizioni con il sistema bancario anche in vista di una futura stretta sul credito.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Studi di settore: accertamenti solo con motivazione

Ancora una sentenza che sostiene che l'accertamento da studio di settore deve contenere autonoma motivazione.

La Commissione tributaria provinciale di Torino, con la sentenza n. 77/10/08, ha stabilito che sono nulli per difetto di motivazione gli avvisi di accertamento basati sulla 'mera e pedissequa applicazione' degli studi di settore.

Spetta quindi all'ufficio motivare le 'circostanze idonee e gravi' che rendono inattendibili la contabilità e giustificano la ricostruzione del reddito sulla base delle presunzioni.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Riorganizzazioni aziendali

E' liberamente scaricabile dal sito dell'Agenzia delle entrate la circolare n. 57/E, che illustra la disciplina relativa a:
  • conferimento di partecipazioni di controllo e di collegamento;
  • conferimento d'azienda;
  • operazioni di fusione e scissione;
  • questione dell'applicazione dell'imposta sostitutiva ai disallineamenti pregressi.
La legge Finanziaria 2008 ha previsto, relativamente alle operazioni di finanza straordinaria realizzate a partire dal periodo d'imposta 2008, un regime opzionale di imposizione sostitutiva delle imposte sui redditi e dell'IRAP, per il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio in occasione di tali operazioni.
In via transitoria, l’opzione può essere esercitata anche relativamente ad operazioni di riorganizzazione aziendale effettuate entro il 31 dicembre 2007 mediante il versamento della prima rata entro il termine per la presentazione di UNICO 2008.

25 set 2008

Operazioni straordinarie ed affrancamento dei disavanzi

la circolare n. 51 – 2008 di Assonime prova a far luce sul decreto attuativo in materia di affrancamento dei plusvalori in caso di operazioni straordinarie.
L’interpretazione di assonime non ritiene obbligatorio assoggettare l'intero plusvalore della categoria omogenea indicata nel decreto ministeriale. Resta necessario comunque utilizzare un criterio unico . La prima scadenza è martedì 30 settembre.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimborso irap professionisti, dichiarazione integrativa e la compensazione in F24

I professionisti interessati a recuperare l'Irap indebitamente versata possono valutare l’ipotesi di presentare una dichiarazione integrativa entro martedì 30 settembre compensando in unico l’eccedenza di versamento.
Resta comunque sempre aperta la possibilità di presentare domanda di rimborso.

Public utility senza cuneo fiscale

La risoluzione n.358/E del 24 settembre 2008 dell'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, il soggetto giuridico che effettua un servizo pubblico in regime tariffario resta escluso dalle deduzioni Irap per riduzione del 'cuneo fiscale'.

24 set 2008

Conferimenti in Spa: determinare il valore equo.

Il dlgs 142/08 modifica a partire dal 30 settembre 2008 la disciplina della valutazione dei conferimenti nelle società per azioni. E' stato superato, infatti, l'obbligo di valutazione peritale dei beni conferiti nel caso in cui si tratti di valori mobiliari quotati per i quali la valutazione non supera la media dei sei mesi precedenti e altri beni di natura e crediti che vengono conferiti al valore equo.

La norma prevede che:
  • il valore equo sia ricavato da un bilancio approvato da non oltre un anno e sottoposto a revisione legale senza rilievi relativi ai beni conferiti;
  • o che il valore equo risulti da una valutazione effettuata da un esperto.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

23 set 2008

Modalità di adesione ai processi verbali di constatazione

La circolare n. 55/e del 17 settembre 2008 dell’Agenzia delle Entrate ha fornito agli Uffici competenti le indicazioni operative per la definizione dei processi verbali di constatazione introdotta con l’articolo 83, comma 18, del DL 112/08, individuando l’ambito oggettivo, le modalità, i termini e gli effetti, anche con riferimento ad alcune ipotesi particolari.

Ravvedimento meno conveniente dei PVC

I processi verbali di constatazione, come introdotti dal dal dl 112/08, sono molto più vantaggiosi rispetto alla regolarizzazione spontanea delle violazioni ai sensi dell'art.13 del dlgs 472/97 (ravvedimento operoso).

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Trasferimento quote srl: circolare dei commercialisti!

E' stata pubblicata la Circolare del Cndcec n. 5IR del 18 settembre 2008, che illustra la nuova procedura alternativa a quella del notaio e il ruolo del commercialista che agisce a tutela del pubblico interesse.

Inolte la circolare 22 settembre 2008 di Unioncamere ha chiarito che, relativamente alla cessione di quote, i dottori commercialisti potranno avviare il trasferimento, in formato digitale, solo con riferimento agli atti di trasferimento della piena proprietà.

Studio Panato è pronto ad assistere i propri clienti intenzionati a procedere alla cessione di quote di Società a Responsabilità Limitata.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

22 set 2008

Opzione Irap: scade al 31 ottobre

Il prossimo 31 ottobre bisognerà scegliere l'opzione per la determinazione della base imponibile Irap che gli imprenditori soggetti ad Irpef in contabilità ordinaria possono esercitare nell'adottare per il triennio 2008/2010 gli stessi criteri di determinazione dei soggetti Ires.

Bisognerà valutare caso per caso vantaggi e svantaggi di una opzione che va ulteriormente a complicare il sistema fiscale italiano

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Dichiarazioni dei redditi: 30 settembre l'invio telematico di UNICO

Il 30 settembre, grazie alla proroga concessa con il Dl 97/2008, scade il termine per l'invio telematico della dichiarazione unificata relativa ai redditi dell'anno scorso. Entro stessa data dovrà procedere chi, avendo omesso dei versamenti o commesso degli errori di tipo sostanziale in Unico 2007, intende ravvedersi e regolarizzare la propria posizione fiscale con il Fisco.
Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

19 set 2008

Rivalutazione partecipazioni prorogata al 31 ottobre 2008


La legge Finanziaria 2008 ha riaperto i termini per la rivalutazione delle partecipazioni non quotate possedute al 1° gennaio 2008 a condizione che entro il 31 ottobre 2008 venga redatta la perizia di stima e venga effettuato il versamento totale dell'imposta sostitutiva ovvero della prima rata.

Qualora il contribuente si avvalga della possibilità di far redigere una nuova perizia per le partecipazioni già oggetto di una precedente rivalutazione del costo o valore di acquisto, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che:
  • è necessario versare l'imposta sostitutiva dovuta sulla base del valore della partecipazione al 1° gennaio 2008, senza poter compensare l'imposta sostitutiva precedentemente versata;
  • l'importo precedentemente versato può essere chiesto esclusivamente a rimborso entro il termine di decadenza di 48 mesi dal relativo versamento;
  • se il contribuente, optando per la precedente rivalutazione, si era avvalso della rateazione dell'imposta sostitutiva dovuta, non è tuttavia tenuto a versare la rata o le rate, non ancora scadute.

Si vedano in merito le circolari n. 27/E del 9 maggio 2003, n. 35/E del 4 agosto 2004 e n. 16/E del 22 aprile 2005 .

Un apposita appendice del libro "Perizie di Stima: la valutazione d'azienda nelle operazioni straordinarie e nel fallimento" è riservata alle perizie di rivalutazione.

17 set 2008

I conferimenti nelle Spa senza le perizie

Il dlgs 4 agosto 2008, n.142, in attuazione della direttiva 2006/68/CE, che modifica la direttiva 77/91/Cee relativamente alla costituzione delle società per azioni ed alla salvaguardia e alle modificazioni del capitale sociale riduce come già chiarito in post precedenti la necessità di ricorrere a perizie di stima.

Il provvedimento è pubblicato sulla 'Gazzetta Ufficiale' n.216 del 15 settembre 2008.

15 set 2008

Opzione IRAP entro il 31 ottobre

Entro il 31-10-2008 le Società di persone e imprese individuali in regime di contabilità ordinaria dovranno mediante invio telematico comunicare l'opzione per determinare il valore della produzione netta ai fini Irap con le stesse modalità utilizzate dalle società di capitali.
La scelta può riguardare un più ampio processo di pianificazione fiscale.

11 set 2008

Aumento di capitale

Lo studio 14/2008/I della Commissione studi d'impresa del Consiglio nazionale del notariatoIntitolato “Società di capitali: aumento a pagamento del capitale in presenza di perdite inferiori al terzo” sostiene che non esistono ostacoli per l'ammissione dell'aumento di capitale quando la perdita è al di sotto della soglia del terzo del capitale sociale anche nel caso in cui lo stesso non sia preceduto da una delibera di copertura delle perdite.

Può essere peraltro opportuna in casi particolarmente complessi una perizia di stima che stabilisca l'esatto valore della perdita e dell'eventuale importo dell'aumento di capitale.
In assenza di decisioni in merito da parte dei soci, spetterà agli amministratori sollecitare la messa in liquidazione della società..

10 set 2008

9 set 2008

Prestazioni alberghiere e di ristorazione

Riportiamo per estrema chiarezza la recente circolare dell'agenzia entrate.

Antiriciclaggio: il Cndcec approva le linee guida per l'adeguata verifica della clientela

Il documento, predisposto da un apposito gruppo di lavoro costituito all'intero della commissione "Antiriciclaggio", è ora sottoposto in consultazione alle Autorità competenti e agli Ordini locali della categoria. La consultazione avrà termine tra trenta giorni: Le Linee guida.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

DEDUCIBILITÀ 75% PER PRESTAZIONI ALBERGHIERE E SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

A fronte della detraibilità IVA sulle prestazioni alberghiere e sulla somministrazione di alimenti e bevande, è stata introdotta una limitazione alla deducibilità di dette spese ai fini delle imposte dirette.

Le spese relative a prestazioni alberghiere e a somministrazioni di alimenti e bevande, diverse dalle spese di vitto e alloggio sostenute per le trasferte effettuate fuori dal territorio comunale dai dipendenti e dai collaboratori (previste dall'art. 95, c. 3 Tuir), sono deducibili nella misura del 75%. .

Per i lavoratori autonomi la misura ridotta di deducibilità al 75% deve rispettare il limite massimo del 2% dei compensi percepiti nel periodo di imposta.

Le disposizioni entrano in vigore a partire dal periodo d'imposta 2009.

ATTENZIONE: nella determinazione degli acconti dovuti per il medesimo periodo d'imposta bisognerà tenere conto delle nuove disposizioni.

DETRAZIONE IVA100% PER PRESTAZIONI ALBERGHIERE E SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

Al fine di prevenire censure comunitarie è stato abrogato il regime di indetraibilità dell'Iva sulle prestazioni alberghiere e sulla somministrazione di alimenti e bevande previsto dall'art. 19bis1, c. 1, lett. e) D.P.R. 633/1972.

L'Iva diventa quindi detraibile se riferita a spese inerenti all'attività di impresa o di arte e professione a partire dal 1.09.2008.

4 set 2008

1000 iscritti alla newsletter!

Siamo partiti un pò in sordina da inizio anno con il nuovo sistema di mailing-list di infomail. Oggi dopo soli 8 mesi siamo arrivati ad avere 1000 iscritti alla nostra newsletter mensile ai quali si aggiungono gli iscritti a questo e agli altri blog dello studio (qui trovate i blog di commercialista milano e nel form a fianco potete iscrivervi per ricevere via mail i post non appena pubblicati)

Cari amici, sono certo che perdonerete questa digressione, che è mia intenzione far rimanere isolata. Questo blog è e deve rimanere uno spazio unico e peculiare per poter discutere di diritto e fisco. E quindi come chiudere se non con il consueto: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Pex e cessione quote

La Finanziaria 2008 ha introdotto nuove misure fiscali che favoriscono le cessioni di partecipazioni. L'aumento al 95% della percentuale di esenzione per le vendite di azioni o quote che abbiano i requisiti Pex, effettuata da società di capitali, rende più conveniente la cessione delle partecipazioni ed eventuali riorganizzazioni aziendali.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

3 set 2008

Pianificazione fiscale e cessione quote

Le cessioni di partecipazioni qualificate (oltre il 20%) possedute da privati effettuate sino al 31 dicembre 2008 possono usufruire della tassazione IRPEF sul 40% della plusvalenza. Dal 1° gennaio 2009, l'aliquota verrà innalzata la 49,72%.

I privati hanno la facoltà di affrancare il valore delle partecipazioni possedute entro il prossimo 31 ottobre attraverso la redazione di una apposita perizia di stima ed il pagamento di una imposta sostitutiva che potrebbe ridurre notevolmente il carico fiscale in caso di cessione.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

2 set 2008

Nuovo regime fiscale Trasferte: detraibilità Iva

Dal primo di settembre come già annunciato è operativa la nuova normativa relativa alle spese di alberghi e ristoranti.

Tutti i titolari di partita Iva, che ricevono le prestazioni nell'esercizio di impresa, arti o professioni potranno detrarre interamente l’iva relativa alle spese di trasferta.

Le aziende dovranno pertanto informare i propri dipendenti, collaboratori, ecc della necessità di richiedere sempre la fattura (da intestare, al momento della emissione, alla società), in luogo della ricevuta fiscale o dello scontrino fiscale.
Per semplificare gli adempimenti gli interessati potranno annotare in un unico documento riepilogativo le fatture di importo inferiore a 154,94 euro. In tale documento devono essere indicati i numeri e le date delle singole fatture (che devono essere allegate), nonché l'ammontare complessivo delle operazioni e dell'imposta, distinti secondo l'aliquota applicata.

La piena deducibilità dell'Iva, dal 1° gennaio 2009, sarà limitata al 75% ad eccezione delle prestazioni usufruite da dipendenti in trasferta per le quali spetta la deduzione piena.

Attenzione! Delle nuove norme dovrà tenersi conto anche in sede di determinazione dell’acconto relativo al medesimo esercizio.

Si resta comunque in attesa della circolare dell'Agenzia delle Entrate di prossima pubblicazione che dovrà chiarire i seri dubbi interpretativi sorti con l’entrata in vigore della nuova normativa.
Precedenti post sull'argomento:

Regime dei minimi: la guida

Una breve raccolta di informazioni utili a chi vuole aprire una partita IVA.

Sito ufficiale dell’agenzia:
http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/connect/Nsi/Documentazione/Contribuenti+minimi/

Qualche commento e guida scaricabile clikkando sull'immagine
http://www.dottorecommercialista.eu/milano/regime-contribuenti-minimi.html


Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

1 set 2008

Detraibilità IVA: trasferte, spese vitto e alloggio, spese di rappresentanza

l'IVA dal primo di settembre 2008 è totalmente detraibile anche per le spese accessorie a quelle di vitto ed alloggio quali ad esempio quelle per il servizio di lavanderia, per il parcheggio, per il collegamento a internet o per la pay-tv (se accessorie ad una prestazione alberghiera). Si ricorda infatti che ai sensi dell'art. 12 del D.P.R. n. 633/1972, le prestazioni accessorie ad una cessione di beni o prestazioni di servizi non sono assoggettate autonomamente all'imposta nei rapporti fra le parti dell'operazione principale e seguono quindi lo stesso regime delle prestazioni principali.

L' IVA sulle spese per prestazioni alberghiere o di ristorazione rimane indetraibile, qualora le suddette siano da considerare spese di rappresentanza

Tutto ciò comporterà una notevole complicazione delle procedure amministrative aziendali.

Crediti tributari: niente rimborso in presenza di ruoli

Il provvedimento del 29 luglio del direttore delle Entrate ha chiarito che prima di riconoscere un rimborso delle imposte dirette l'Agenzia delle Entrate verificherà, mediante l'agente della riscossione, l'esistenza di ruoli a carico del contribuente.

La presenza di debiti erariali comporterà il blocco del rimborso. Contemporaneamente verrà inviata una proposta di compensazione.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

Trasferte, necessaria la fattura

Sempre più complicato il regime fiscale delle trasferta.

Il 1°settembre 2008 entra in vigore il nuovo regime di detraibilità Iva delle spese di vitto e alloggio relative alle trasferte.

Dal 1° gennaio 2009 la deducibilità dei costi sarà limitata al 75%, mentre la deduzione resterà piena per le prestazioni usufruite dai dipendenti in trasferta.

Saranno interamente detraibili anche le spese accessorie a quelle di vitto e alloggio ma in entrambi i casi le spese sostenute dovranno tuttavia essere inerenti l'attività di impresa esercitata.

Amministratori e dipendenti dovranno pretendere l'emissione della fattura.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Related Posts with Thumbnails